News

Nel Tigullio si issano le vele

Nel Tigullio si issano le vele

Tra il mare cristallino delle due perle del Tigullio, spinte dal vento, le barche a vela della 45° edizione della Coppa Carlo Negri


Vento in poppa e aria fresca di primavera sulla faccia: il 4 aprile prende il via da Santa Margherita Ligure la 45° edizione della Coppa Carlo Negri. Chi sono i protagonisti di questa competizione? Alte vele che prendono la fuga spinte dal vento, puntini all’orizzonte che spiccano sul mare. Vi è però una condizione: le imbarcazioni devono essere stazzate IRC e ORC con una lunghezza dello scafo superiore ai 9,14 metri. Una coppa ideata da Beppe Croce, storico presidente dello Yacht Club Italiano, per commemorare l’amico Carlo Negri, pilota d’aviazione caduto in Albania dove era andato come volontario per prestare soccorso ai militari italiani accerchiati dalle truppe tedesche. Questo ricordo riempie la Coppa di un’emozione ancora maggiore.

Un evento che impegna equipaggi italiani e stranieri sempre con grande successo: anche quest’anno le barche iscritte sono più di cento. Non è solo una competizione per professionisti ma un richiamo per tutti coloro che amano la vela e il mare. Infatti, a terra, sia a Santa Margherita Ligure che a Portofino, sono organizzati i villaggi per accogliere l’equipaggio prima e dopo le regate e per intrattenere gli amatori, gli spettatori o i semplici curiosi. Le giornate di regate sono il 5 e 6 aprile. Il protagonista assoluto è, però, un altro? Il mare cristallino che tra Santa Margherita Ligure e Portofino crea un vero angolo di paradiso. Chi ama la natura non può non esplorare queste due perle del Tigullio. A Portofino il Parco, patrimonio dell’Unesco, offre 80 km di sentieri: si può scegliere l’escursione più a portata di “piedi” con passeggiate dolci, ma anche dure scarpinate, in entrambi i casi l’incanto dei paesaggi farà dimenticare la stanchezza. Da Santa Margherita si può arrivare a Portofino con una lunga passeggiata: trenta minuti di scogliere che si gettano a picco sul mare, passando per Paraggi dove l’acqua diventa verde smeraldo. Entrambe le perle sono piene di locali storici e soprattutto di negozi d’alta moda, d’obbligo quindi una visita ai porti dove si possono trovare yacht da sogno ma anche modesti pescherecci che ogni giorno si avventurano in mare. Da qui partono anche le motonavi del Consorzio Marittimo Turistico 5 Terre Golfo Dei Poeti che hanno iniziato il servizio proprio dallo scorso week end: chi non è esperto di vela può sentire ugualmente la brezza marina e scegliere una delle splendide mete della riviera di Levante fino a La Spezia con Lerici e Portovenere, e naturalmente le Cinque Terre. Qualunque sia la scelta non preoccupatevi lo stupore è assicurato. 

Condividi sui social:
Itinerari Artigiani è realizzato da Confartigianato Liguria
Via Assarotti, 7/9 16122 Genova - Italy
P.iva 01738960994
© Confartigianato Liguria 2017