News

Acquario in primavera

Acquario in primavera

L’Acquario di Genova in primavera propone tantissimi nuovi appuntamenti: dalle nuove vasche dei cetacei e dei coralli alla “Notte con gli squali”


Una delle attrattive più popolari della città di Genova, richiamo di migliaia di turisti ogni anno, è sicuramente l’Aquario. Oggi si parla dell’Expo 2015 che tra meno di un anno avrà luogo a Milano:l'Acquario è stato costruito proprio in occasione di un Expo, quello del '92, per le Celebrazioni Colombiane. Dopo quell’inaugurazione è diventato una tra le principali mete turistico-culturali in Italia al pari ad esempio dei Musei Vaticani o della Galleria degli Uffizi. È il più grande d’Italia e, insieme a quello di Valencia, anche d’Europa. Il 27 luglio 2013 è stato inaugurato il nuovo padiglione dei cetacei su disegno di Renzo Piano: è formato da quattro vasche a cielo aperto che i turisti possono osservare sia dall’alto sia in subacquea. Tra i cetacei sono i delfini che attirano di più l’attenzione: la visita consente di ammirarli sia durante gli addestramenti (dall’alto) sia vivendo una sorta di “immersione subacquea” che dà l’idea di nuotare insieme a loro passando in un tunnel vetrato lungo circa 15 metri. Delfini che entrano nel cuore soprattutto dei bambini perché, consultando le loro “carte d’identità”, imparano a conoscerli: Linda dal Belgio è giunta a Genova nel 2006, il maschio Teide arrivato all’inizio del 2012 da Gardaland e sempre dal parco giochi proviene tutta la famigliola adottata nel 2013 formata da mamma Betty, papà Robin e le due figlie Naù e Mia.

Oltre a questa vasca spettacolare molte sono le novità legate all’Acquario in questa primavera 2014. La prima è l’apertura del “mondo dei coralli” tre piccole vasche “cameo” dedicate ai coralli e ai cuccioli. Qui incontriamo la zona che riproduce la flora marina del Madagascar completamente rinnovata: attraverso la parete vegetale progettata dall’architetto francese Patrick Blanc e la ricostruzione della foresta malgascia degli Tsingy sembra di immergersi nella scogliera corallina tropicale.  Nella nuova area, situata al secondo piano, si ammira un avvenimento naturale magico: la bioluminescenza dei coralli, un fenomeno che si verifica nelle notti di luna piena riprodotte grazie all’uso di speciali lampade Wood. Il concetto che si vuole far passare, in particolare ai più piccini, non è solo la spettacolarità dei giochi di luce dei coralli ma come tale bellezza sia delicata e necessiti di una tutela particolare. Nella vasca dei cuccioli troviamo i piccoli di pesce pagliaccio e quelli di pesce cardinale.

Il secondo appuntamento di primavera è rivolto solo ai bambini più coraggiosi: la “Notte con gli squali”. Una lunghissima notte passata “in dolce compagnia”: insieme a questi cetacei così spaventosi. Chissà quanti dei 35 bambini, dai 7 ai 13 anni, riusciranno a dormire sonni tranquilli! Spalanco gli occhi al solo pensiero. Infatti, non è una nottata per tutti ma solo per coloro che vogliono provare l’emozione di addormentarsi “protetti” dagli occhi vigili dei più feroci predatori del mare. Prima che cali il buio e al risveglio seguono le visite guidate per scoprire tutti gli “abitanti” dell’Acquario.

Trasferiamoci al Galata Museo del Mare, a poca distanza dall’Acquario, per vivere un’esperienza unica: siamo catapultati nel mezzo di una tempesta a bordo di una nave che sta per naufragare.  Tutto questo avviene nella “Sala della Tempesta in 4D”: nel buio si ode la voce del nostromo - “la nostra nave sta per affondare e noi dobbiamo allontanarci”- prosegue consigliando di salire a bordo della scialuppa e di cominciare a remare. Sugli schermi che circondano la sala comincia la burrasca: pioggia a catinelle, raffiche di vento, gli spruzzi di enormi onde, albatros in picchiata, balene ed orche che ci passano vicino. Un’esperienza che coinvolge tutti i sensi tanto che la “barca virtuale” sembra davvero ondeggiare e dobbiamo tenerci forte per non cadere.

Il 16 maggio, sempre al Galata Museo, apre la mostra “Cercando Conrad. Storie e navi di uno scrittore marinaio” articolata in quattro sale ognuna legata a un’avventura vissuta da Conrad. Storie che trovano spiegazione nelle opere dello scrittore dove parole ed immagini si mescolano. Ogni sala corrisponde a una data età: della Vela, delle Rivoluzioni, della Tempesta e del Brigantino. Sul Brigantino si può salire a bordo per ascoltare le leggende di mare narrate proprio dal grande autore che le ha vissute testimoniando la “gente di mare” del Novecento.

Se organizzate la visita a Genova e all’Acquario per il 24-25 maggio potete cogliere anche una grande coincidenza: quella con il secondo week end dedicato ai “Rolli days”.  Due giornate di apertura straordinaria dei 21 palazzi nobili di Genova, dei veri e propri gioielli che nel 2006 sono stati riconosciuti dall’Unesco Patrimonio dell’umanità. Tesori nascosti che già alla loro prima apertura, 29-30 marzo, hanno lasciato a bocca aperta ben 30mila visitatori. Il fascino di quest’ultima edizione è legato al racconto dei palazzi da parte degli “illustri genovesi” che li hanno abitati: storie che hanno reso le visite guidate ancora più avvincenti. Per l’edizione di maggio la novità è l’incontro tra l’architettura dei palazzi e l’arte contemporanea con installazioni in molti cortili e atri. 

Condividi sui social:
Itinerari Artigiani è realizzato da Confartigianato Liguria
Via Assarotti, 7/9 16122 Genova - Italy
P.iva 01738960994
© Confartigianato Liguria 2017